FAT FAT FAT Festival: grande apertura

Una serata dall’atmosfera internazionale quella che ha aperto ieri, nella splendida Piazza Vittorio Emanuele II a Morrovalle, la seconda edizione del FAT FAT FAT, Festival di musica elettronica e contaminazioni.

Il forte caldo non ha scoraggiato le migliaia di persone che hanno raggiunto il borgo medioevale per la prima giornata del festival, con una buona percentuale, anche quest’anno, da fuori regione e addirittura dall’estero, Europa in primis e piccoli gruppetti addirittura dalla Russia e dall’Australia.

Se Raffaele Costantino in dj set ha riscaldato l’atmosfera in apertura, la seconda parte della serata è stata tutta live con due esibizioni. Yussef Kamaal progetto nato dall’estro di due londinesi, Yussef Dayes alla batteria afrobeat e Kamaal Williams al piano elettrico e sintetizzatori. Per la serata di ieri si è aggiunto il chitarrista Mansur Brown. Un jazz molto contaminato che apre a nuove prospettive e possibilità.

A seguire la straordinaria voce di Fatima che con gli Eglo Live Band ha regalato al pubblico un concerto di grandissima intensità e piacevolezza. Un Soul contemporaneo, mescolato all’r’n’b senza dimenticare quel gusto jazz che infatti l’ha fatta piombare ai vertici dell’etichetta jazz più importante di sempre, la Blue Note Records.

Stasera intanto si apre la due giorni alla Grancia di Sarrocciano, dalle atmosfere meno live e più clubbing. Tantissimi i nomi attesi nella due giorni. Alcuni su tutti, Moodymann, Omar S, Nightmares On Wax.

E stasera si inizia alternando alla consolle ben 11 artisti, tra i quali spiccano il minimalismo dell’House Music di Detroit con Omar SNightmares On Wax, uno tra i piu grandi artisti del trip hop elettronico britannico, alle prese con il djset, Mark The Clive – Lowe, neozelandese innamorato dei suoni del Giappone, in live solo e il jazz psichedelico di Steven Julien aka FunkinEven.

Domani (domenica) invece saranno in 10 gli artisti ad avvicendarsi tra i quali, certamente da non perdere, una delle sorprese di questo FAT FAT FAT Festival 2017: un’inedita e strabiliante collaborazione tra due grandi artisti del panorama clubbing europeo e non solo. Ad incrociare i loro dischi saranno Tama Sumo, storica resident del Panorama Bar, pioniera dell’elettronica berlinese, e Volcov autentica eccellenza italiana in fatto di Soulfull House e Funk. Altro nome della serata Moodymann, considerato fra i più influenti dj e producers della musica elettronica contemporanea.

Tutte le info su www.fatfatfatfestival.it