Archivi giornalieri: 21 Aprile 2011

Appalti pubblici: corso per funzionari e tecnici


Giovedì prossimo (28 aprile) alle 15,30 nella sala convegni della Provincia di Macerata, a Piedipra (Via Velluti, 41) si svolgerà il secondo incontro di un corso di aggiornamento in materia di appalti pubblici, aperto a funzionari e tecnici di Comuni ed imprese. Due sono i temi che verranno affrontati: “I criteri di selezione dell’offerta” (relatore Piergiuseppe Mariotti) e “I criteri di realizzazione dei lavori” (relatore Maurizio Conoscenti).
Il corso, che ha preso avvio ad inizio aprile e che si concluderà a giugno, è organizzato dalla Provincia in collaborazione con la Confindustria di Macerata e l’ASAM (Associazione studi amministrativi delle Marche). Esso è finalizzato a contribuire all’aggiornamento professionale di funzionari e tecnici dei Comuni, oltre che delle stessa Provincia, nonché delle imprese maceratesi e dei loro consulenti. L’occasione che ha spinto l’Amministrazione provinciale ad organizzare il corso, articolato in sei diversi incontri, è rappresentata dall’entrata in vigore del nuovo Regolamento attuativo del Codice dei Contratti Pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

Romeno urta Tir e un’altra vettura, ma non si ferma


Nella serata di ieri giungeva una chiamata sul 113 da parte di un automobilista il quale, mentre era in transito direzione Macerata, era stato urtato da un TIR che aveva proseguito la marcia incurante di quanto era accaduto. Alle ore 21,30 circa, avendo il TIR e l’auto danneggiata che lo seguiva, imboccato la superstrada, personale del Commissariato di P.S. di Civitanova Marche si posizionava alla fine della predetta arteria stradale in attesa del mezzo pesante. Nel frattempo il conducente dell’auto danneggiata in contatto telefonico con la Sala Operativa forniva indicazioni sulla posizione del TIR. Durante il tragitto in superstrada il predetto mezzo danneggiava anche un’altra autovettura e anche in questo caso il conducente si metteva all’inseguimento dell’autoarticolato che veniva bloccato da due Volanti del Commissariato di P.S. di Civitanova Marche al posto di blocco. Alla guida del mezzo vi era un cittadino rumeno in compagnia di altro passeggero anch’egli rumeno, e sentito in merito all’accaduto lo stesso riferiva semplicemente di non essersi accorto dei danni causati ai due mezzi. Sul posto è intervenuta successivamente una pattuglia della Polizia Stradale che ha eseguito i rilievi di rito.

***********************

Nella mattinata di ieri personale della questura di Macerata ha prestato ausilio all’ufficiale giudiziario del tribunale di macerata per l’esecuzione di uno sfratto coattivo relativo ad una abitazione sita in zona cairoli. Nella circostanza gli operatori, alla presenza anche del difensore dell’affittuario, entravano all’interno dell’abitazione le cui porte risultavano aperte e a prima vista, l’abitazione risultava essere vuota come se gia’ liberata dall’inquilino sfrattato. Agli agenti pero’ non sfuggiva la presenza di una botola sul soffitto, attraverso una scala gli agenti salivano nel sottotetto dove dietro a numerosi scatoloni si nascondeva un individuo di nazionalita’ kossovara, in regola con il permesso di soggiorno. Lo straniero asseriva di essere un parente del titolare dell’affitto senza fornire altre giustificazioni plausibili circa la sua presenza in quel luogo. l’uomo veniva successivamente allontanato.

Romeno urta Tir e un'altra vettura, ma non si ferma


Nella serata di ieri giungeva una chiamata sul 113 da parte di un automobilista il quale, mentre era in transito direzione Macerata, era stato urtato da un TIR che aveva proseguito la marcia incurante di quanto era accaduto. Alle ore 21,30 circa, avendo il TIR e l’auto danneggiata che lo seguiva, imboccato la superstrada, personale del Commissariato di P.S. di Civitanova Marche si posizionava alla fine della predetta arteria stradale in attesa del mezzo pesante. Nel frattempo il conducente dell’auto danneggiata in contatto telefonico con la Sala Operativa forniva indicazioni sulla posizione del TIR. Durante il tragitto in superstrada il predetto mezzo danneggiava anche un’altra autovettura e anche in questo caso il conducente si metteva all’inseguimento dell’autoarticolato che veniva bloccato da due Volanti del Commissariato di P.S. di Civitanova Marche al posto di blocco. Alla guida del mezzo vi era un cittadino rumeno in compagnia di altro passeggero anch’egli rumeno, e sentito in merito all’accaduto lo stesso riferiva semplicemente di non essersi accorto dei danni causati ai due mezzi. Sul posto è intervenuta successivamente una pattuglia della Polizia Stradale che ha eseguito i rilievi di rito.

***********************

Nella mattinata di ieri personale della questura di Macerata ha prestato ausilio all’ufficiale giudiziario del tribunale di macerata per l’esecuzione di uno sfratto coattivo relativo ad una abitazione sita in zona cairoli. Nella circostanza gli operatori, alla presenza anche del difensore dell’affittuario, entravano all’interno dell’abitazione le cui porte risultavano aperte e a prima vista, l’abitazione risultava essere vuota come se gia’ liberata dall’inquilino sfrattato. Agli agenti pero’ non sfuggiva la presenza di una botola sul soffitto, attraverso una scala gli agenti salivano nel sottotetto dove dietro a numerosi scatoloni si nascondeva un individuo di nazionalita’ kossovara, in regola con il permesso di soggiorno. Lo straniero asseriva di essere un parente del titolare dell’affitto senza fornire altre giustificazioni plausibili circa la sua presenza in quel luogo. l’uomo veniva successivamente allontanato.

Truffa ai danni di “compro oro”


Alcuni giorni fa e’ stata perpetrata una truffa ai danni di un negozio del tipo “compro oro” sito in citta’ ove si era presentato un giovane intenzionato a vendere alcuni oggetti in oro tra cui una collana due braccialetti ed una fedina.
dopo l’esame degli oggetti, il titolare decideva di procedere con l’acquisto dei monili per un valore di circa duemila euro somma che lo stesso pagava in contanti al cliente che si allonava subito dopo.
successivamente, il titolare del “compro oro” procedeva con un esame piu’ approfondito dei monili scoprendo che gli stessi erano in realta’ costituiti da normale metallo bagnato in oro e quindi di valore completamente diverso da quello stimato in precedenza.
sono in corso indagini volti all’identificazione del truffatore, un giovane italiano sui 35/40 anni.