Archivio mensile:Febbraio 2022

Coronavirus, Marche: i dati del 25 febbraio

Su 6058 tamponi effettuati, i nuovi positivi al Coronavirus, oggi, nelle Marche sono 1579:
325 nella provincia di Macerata, 470 nella provincia di Ancona, 260 nella provincia di Pesaro-Urbino, 217 nella provincia di Fermo, 244 nella provincia di Ascoli Piceno e 63 fuori regione.

In totale, i positivi sono 323.957.
I pazienti ricoverati in terapia intensiva, alle ore 12, sono 27 (- 2) su un totale di 249 (- 11) ricoverati.

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che si sono verificati 3 decessi.
Sono morte:
1 persona residente in prov. di Ancona,  1 persona
della prov. di Macerata, 1 persona della prov. di Ascoli Piceno. Tutti i morti avevano malattie pregresse.

In crescita del 15,3% la spesa per le revisioni auto nelle Marche nel 2021

Nel 2021 nelle Marche sono stati spesi 30,2 milioni di euro per effettuare le revisioni auto nelle officine private autorizzate. Al confronto con il 2020, quando la spesa per le revisioni auto in regione era stata di 26,2 milioni, c’è stata una crescita del 15,3%. La provincia delle Marche che nel 2021 ha registrato la maggiore crescita della spesa rispetto al 2020 è Fermo (+23,1%), davanti a Macerata (+16,1%), Ascoli Piceno (+15,4%) e Ancona (+15,0%). Questi dati emergono da un’elaborazione dell’Osservatorio Autopromotec su informazioni del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Di pari passo con la tendenza nazionale, anche nelle Marche si è assistito a una netta crescita del numero di revisioni: 438.264 effettuate nel 2021 contro le 392.556 eseguite nel 2020.
Ciò è avvenuto perché nel 2020 molti automobilisti non hanno eseguito la revisione, approfittando delle proroghe delle scadenze previste durante l’emergenza sanitaria. Questa situazione eccezionale ha portato nel 2021 a un numero di revisioni superiore anche a quello del 2019, ultimo anno pre-pandemia. Un ulteriore fattore che ha influito in maniera decisiva sull’aumento della spesa per le revisioni è stata la crescita della tariffa, passata, a partire da novembre scorso, da 45 a 54,95 euro. Per compensare tale aumento è stato creato un sito internet (www.bonusveicolisicuri.it) tramite cui chi ha effettuato la revisione della propria auto dal 1° novembre al 31 dicembre 2021 può richiedere un rimborso di 9,95 euro, una cifra pari all’aumento della tariffa.

Doppio appuntamento sabato e domenica con la Filarmonica Marchigiana

Divertimento è il prossimo programma della FORM, “colonna sonora delle Marche”. Due concerti, uno a Chiaravalle e uno a San Severino Marche, in pieno tema con la settimana di Carnevale, tra sorprese, scherzi, giochi musicali composti da grandi musicisti per la gioia dello spirito.

L’Orchestra Filarmonica Marchigiana, diretta in questa occasione dal Primo violino concertatore Alessandro Cervo, si esibirà sabato 26 febbraio al Teatro Valle di Chiaravalle alle ore 21, e il giorno seguente al Teatro Feronia di San Severino Marche, alle ore 17.30 (concerto inserito nel programma SUONI PER LA RINASCITA – Nell’ambito del progetto Marche InVita, Lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma).

Il programma inizia con Il Signor Bruschino: Sinfonia di Gioacchino Rossini, animata dallo spirito del divertimento, dell’umorismo e dell’ironia. Il brano, dal carattere brillante e scherzoso, è noto soprattutto per la trovata burlesca con cui il compositore si diverte a sorprendere il pubblico prescrivendo ai violini, in alcuni punti, di battere il tempo sul leggio con l’archetto.

Si prosegue con il Divertimento per archi n. 1 in re magg. K. 136 di Wolfgang Amadeus Mozart che coltivò il divertimento musicale con molta attenzione sin dall’adolescenza, dando vita ad opere stupefacenti per naturalezza d’inventiva, ricchezza di sentimenti e perfezione formale. In questo brano traspare tutta la leggerezza disinvolta e piena di grazia, la chiarezza delle strutture armoniche, l’allegria e l’entusiasmo per i ritmi rapidi e incalzanti, il piacere tutto fisico, sensuale per la cantabilità.

Dopo Mozart, Franz Joseph Haydn con la Sinfonia n. 45 in fa diesis min. Hob. I:45 “degli addii”, brano dalla straordinario doppio finale. Il compositore introduce per la prima volta in una sinfonia, proprio in dirittura d’arrivo, ovvero nel luogo tradizionalmente riservato alla massima velocità, un inatteso, brusco rallentamento del tempo che produce nell’animo un effetto ambiguo; poiché se da un lato, con la sua ironia gestuale, compensa il carattere fondamentalmente tragico dell’opera, dall’altro, con il suo congedarsi dalla scena musicale dileguandosi malinconicamente a poco a poco nel buio, lo riafferma ad un livello più sottile e profondo.

Il programma si conclude con la Sinfonia dei giocattoli (Kindersinfonie), plausibilmente attribuita a Leopold Mozart, il padre di Wolfgang. Il componimento rappresenta un piccolo gioiello del classicismo musicale, in cui i curiosi suoni animaleschi prodotti dagli strumenti giocattolo previsti in organico (la trombetta, il tamburello, il cucù, la raganella, il fischietto) si incastrano nelle equilibrate e fini strutture musicali intessute dal nobile complesso degli archi, sul quale sono tradizionalmente impiantate le raffinate composizioni sinfoniche settecentesche destinate al pubblico adulto.

San Severino: un corso per “Digital Social Media Specialist”

Foto di Wokandapix da Pixabay

L’associazione L.A.C.A.M, Libera Associazione Culturale Arti e Mestieri, organizza presso l’Istituto tecnico tecnologico statale “Eustachio Divini” di San Severino Marche, un corso di istruzione e formazione tecnica superiore gratuito destinato ai futuri “Digital Social Media Specialist”.
Il corso, finanziato dalla Regione Marche, è completamente gratuito ed è rivolto a 20 partecipanti e 5 uditori. I destinatari dovranno essere residenti o domiciliati nella Regione Marche, essere in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado. Come detto servirà per formare i nuovi Digital Social Media Specialist, figura professionale dotata di competenze trasversali sia nel marketing e nelle comunicazione digitale che nei social media molto richiesta da imprese e da amministrazioni pubbliche perché incide sul posizionamento competitivo di prodotti e servizi, sia a livello di mercato locale che nazionale o estero. L’obiettivo dell’intervento è formare nuove risorse professionali per avviare nel territorio processi legati a una reale innovazione digitale, a supporto di un’imprenditorialità diffusa.
Il corso consentirà di acquisire un’alta specializzazione nell’ambito delle strategie di digital social media marketing.
La durata è di 800 ore, incluso l’esame finale di 8 ore. Le lezioni si terranno dal lunedì al venerdì in orario indicativamente pomeridiano. Lezioni, corso ed esami potranno essere svolte anche in modalità e-learning, utilizzando un’apposita piattaforma web. E’ previsto una stage internazionale gratuito a Malta. Si tratta di un periodo formativo all’estero rivolto agli allievi del corso a seguito dello stage convenzionale ed è rivolto agli allievi che abbiano frequentato almeno il 75% delle ore previste dal progetto. L’avvio delle lezioni è previsto per aprile.
Le domande di partecipazione vanno indirizzate, entro il 18 marzo, a L.A.C.A.M. via Raffaello, 13 – 62024 Matelica oppure via Pec a [email protected] Info al numero di telefono 0737470082

Coronavirus, Marche: i dati del 24 febbraio

Su 6180 tamponi effettuati, i nuovi positivi al Coronavirus, oggi, nelle Marche sono 1791:
411 nella provincia di Macerata, 538 nella provincia di Ancona, 292 nella provincia di Pesaro-Urbino, 233 nella provincia di Fermo, 262 nella provincia di Ascoli Piceno e 55 fuori regione.

In totale, i positivi sono 322.378.
I pazienti ricoverati in terapia intensiva, alle ore 12, sono 29 (- 3) su un totale di 260 (- 13) ricoverati.ù

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che si sono verificati 7 decessi.
Sono morte:
1 persona residente in prov. di Ancona, 1 persona della prov. di Pesaro Urbino, 1 persona
della prov. di Macerata, 2 persone della prov. di Ascoli Piceno, 2 persone residenti in prov. di Fermo. Tutti i morti avevano malattie pregresse.

Presentazione ad Ascoli Piceno del libro di Naoise Dolan, TEMPI ECCITANTI

Quando Ava a ventidue anni lascia l’Irlanda subito dopo la laurea per trasferirsi un anno a Hong Kong non ha un piano preciso né sa bene cosa aspettarsi, ma presto si trova intrappolata in una situazione che non è certo quanto aveva sperato: un lavoro malpagato che odia (insegnare l’inglese in una scuola per bambini ricchi) e un affitto spropositato cui fare fronte ogni mese per una camera in un modesto appartamento condiviso con estranei. Intanto inizia a frequentare Julian, un giovane banchiere inglese poco più grande di lei, con molti soldi, una laurea a Oxford e brillanti prospettive di carriera nel top management internazionale, e presto accetta la proposta di andare a vivere nel lussuoso appartamento di lui, non perché tra di loro – si dicono entrambi – ci sia una vera relazione, e tanto più un coinvolgimento sentimentale, ma puramente per reciproca comodità, e periodico sesso. Questa situazione va avanti per vari mesi, fino a quando, mentre Julian è in Europa per lavoro per alcune settimane, Ava conosce Edith e comincia a vederla regolarmente. Anche Edith, che per metà è inglese e per metà originaria di Hong Kong, è, come Julian, in carriera, e come Julian anche lei resta affascinata da quella ragazza cinica e fragile dal buffo accento irlandese. Tra Ava e Edith nasce qualcosa in più di una semplice amicizia, e a differenza di quello che avviene con Julian, Ava si rende conto che Edith non solo effettivamente la ascolta mentre lei parla, ma non teme di mostrarsi per quello che veramente è. Eppure, man mano che i giorni passano e il rientro di Julian si avvicina, Ava rimanda il momento in cui rivelare al ragazzo quello che è accaduto durante la sua assenza. Fino a quando Julian infine torna, e Ava si trova suo malgrado costretta a scegliere tra i due… Amore, cinismo, difficoltà di esprimere i propri sentimenti con gli altri, ricerca di un posto nel mondo in cui sentirsi se stessi, straordinaria capacità narrativa e suprema eleganza stilistica sono solo alcuni degli elementi che fanno di questo romanzo un vero e proprio avvenimento editoriale e l’esordio più celebrato del 2020.

Coronavirus, Marche: i dati del 23 febbraio

Su 5754 tamponi effettuati, i nuovi positivi al Coronavirus, oggi, nelle Marche sono 1587:
318 nella provincia di Macerata, 502 nella provincia di Ancona, 230 nella provincia di Pesaro-Urbino, 220 nella provincia di Fermo, 254 nella provincia di Ascoli Piceno e 63 fuori regione.

In totale, i positivi sono 320.587.
I pazienti ricoverati in terapia intensiva, alle ore 12, sono 32 (+ 1) su un totale di 273 (- 19) ricoverati.

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che si sono verificati 3 decessi.
Sono morte:
1 persona residente in prov. di Ancona, 1 persona della prov. di Pesaro Urbino, 1 persona
della prov. di Macerata. Tutti i morti avevano malattie pregresse.

Coronavirus, Marche: i dati del 22 febbraio

Coronavirus Disease 2019 Graphic. (U.S. Air Force Graphic by Rosario “Charo” Gutierrez)

Su 6549 tamponi effettuati, i nuovi positivi al Coronavirus, oggi, nelle Marche sono 1858:
362 nella provincia di Macerata, 497 nella provincia di Ancona, 319 nella provincia di Pesaro-Urbino, 340 nella provincia di Fermo, 263 nella provincia di Ascoli Piceno e 77 fuori regione.

In totale, i positivi sono 319.000.
I pazienti ricoverati in terapia intensiva, alle ore 12, sono 31 (+ 0) su un totale di 294 (- 9) ricoverati.

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore non sono stati notificati decessi di persone morte con Coronavirus.
Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che si sono verificati 7 decessi.
Sono morte:
3 persone residenti in prov. di Ancona, 2 persone della prov. di Pesaro Urbino, 2 persone
della prov. di Macerata,  persona della prov. di Ascoli Piceno,  persona residente in prov. di Fermo,  persona residente fuori regione. Tutti i morti avevano malattie pregresse.

Coronavirus, Marche: i dati del 21 febbraio

Su 2266 tamponi effettuati, i nuovi positivi al Coronavirus, oggi, nelle Marche sono 560:
113 nella provincia di Macerata, 213 nella provincia di Ancona, 89 nella provincia di Pesaro-Urbino, 68 nella provincia di Fermo, 63 nella provincia di Ascoli Piceno e 14 fuori regione.

In totale, i positivi sono 317.142.
I pazienti ricoverati in terapia intensiva, alle ore 12, sono 31 (+ 1) su un totale di 303 (+ 1) ricoverati.

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che si sono verificati 5 decessi.
Sono morte:
1 persona residente in prov. di Ancona,  1 persona
della prov. di Macerata, 1 persona della prov. di Ascoli Piceno, 1 persona residente in prov. di Fermo, 1 persona residente fuori regione. Tutti i morti avevano malattie pregresse.

Coronavirus, Marche: i dati del 20 febbraio

Su 5896 tamponi effettuati, i nuovi positivi al Coronavirus, oggi, nelle Marche sono 1634:
373 nella provincia di Macerata, 422 nella provincia di Ancona, 274 nella provincia di Pesaro-Urbino, 243 nella provincia di Fermo, 269 nella provincia di Ascoli Piceno e 58 fuori regione.

In totale, i positivi sono 316.582.
I pazienti ricoverati in terapia intensiva, alle ore 12, sono 30 (- 2) su un totale di 302 (- 6) ricoverati.

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che si sono verificati 3 decessi.
Sono morte:
1 persona della prov. di Pesaro Urbino, 1 persona
della prov. di Macerata, 1 persona della prov. di Ascoli Piceno. Tutti i morti avevano malattie pregresse.