PREMIATI I VINCITORI DEL CONCORSO SCOLASTICO “LA PRIMA COSA BELLA”


Villa Colloredo, a Recanati, ha ospitato la giornata conclusiva del progetto di educazione ambientale “La prima cosa bella”, promosso dalla Provincia di Macerata, che prevedeva anche un concorso scolastico. Oltre duecento gli alunni presenti alla premiazione, accompagnati da dirigenti, insegnanti e genitori, in rappresentanza dei 52 Istituti scolastici che hanno aderito al concorso.
L’assolata mattinata al parco di Villa Colloredo è trascorsa tra spettacoli di animazione, giochi, visite guidate e premi. Soddisfatto l’assessore all’ambiente della Provincia, Alessandro Biagiola, per il quale “L’eccezionale partecipazione delle scuole testimonia quanto il tema ambientale sia particolarmente sentito. Molti degli elaborati presentati dimostrano l’ottimo lavoro di ricerca effettuato in classe e nei Centri di Educazione Ambientale. Alcune delle idee proposte sono state addirittura già realizzate come prototipi dagli stessi studenti. Le soluzioni prospettate e soprattutto il loro talento meritano la massima considerazione da parte di tutte le istituzioni”.

Per la scuola primaria il primo premio è stato attributo ex aequo a due lavori collettivi: quello delle classi prima, seconda e terza del plesso “A. Frank” di Villa Potenza di Macerata (insegnante referente Caterina Fedeli) e a quello delle cinque classi della scuola elementare di Monte San Martino (insegnante Katia Mazzaferro). Nella sezione riservata alle scuole medie ha vinto la 3^B di Urbisaglia (insegnante referente Anna Contigiani), seguita dalla 1^ C di Belforte del Chienti (docenti Felicetti e Pannelli).
Tra gli istituti superiori, il primo premio è stato assegnato alla classe 3^ dell’Itis “Mattei” di Recanati (insegnante Roberto Gatta) e il secondo alla la classe 2^S dell’Itas “Matteo Ricci” di Macerata (docente Simonetta Regoli).
Sono stati attributo anche due premio speciali alla classe 5^ elementare del plesso del quartiere Pace di Macerata (insegnante Elisabetta Bagnoli), appartenente all’Istituto comprensivo “E.Fermi”, per il lavoro dal titolo “Il quartiere Pace visto dai piccoli Paciaroli”, con la seguente motivazione: “…per l’accuratezza dell’analisi svolta, per i dettagli della realizzazione e per la qualità dell’elaborato”.

Nelle foto, gli studenti dell’ITAS Macerata

Precedente 160° anniversario della fondazione della Polizia Successivo FESTA REPUBBLICA . CERIMONIE PROVINCIALI A MACERATA E CASTELRAIMONDO