Ritrovato a Loreto il cadavere di Loriana Dichiara

Dopo essere stata cercata a lungo e falsamente avvistata a Camerino e a Matelica, l’avvocatessa Loriana Dichiara scomparsa a Civitanova Marche, è stata ritrovata morta a Loreto, nel parcheggio esterno della casa di riposo ‘Pia Casa Hermes’, in via Marconi.

La donna, scomparsa il 14 febbraio scorso, era sul sedile posteriore della sua auto, una Fiat ‘Punto’.

Si trovava rannicchiata in posizione fetale. Accanto a lei sono stati trovati una bottiglia d’acqua e un biglietto.

Loriana Dichiara, 56 anni, ha scritto che non voleva più essere curata e ha dato il consenso per la donazione degli organi.

Pare che la donna soffrisse di crisi epilettiche e di depressione e che si sia suicidata ingerendo un potente sonnifero.

Loriana, che abitava a Montegiorgio (Fermo) si sarebbe tolta la vita lo scorso sabato. Il suo cadavere è stato ritrovato lunedì da un uomo che era andato a trovare un parente nella casa di riposo.

Da giorni, la donna era stata cercata, anche con l’utilizzo di un drone, nella zona di Civitanova, dove era stata vista per l’ultima volta e dove aveva prelevato 50 euro da un bancomat.

L’avvocatessa prima di scomparire aveva disdetto un appuntamento con un amico, a Civitanova, per un aperitivo.

Precedente L'incontro di calcio MACERATESE – ANCONA era a elevato indice di rischio Successivo BOCEPHUS KING dall'Infinito di Leopardi a Autogrill di Guccini