Norme del lavoro: tutte le novità

Disponibile l’ultima edizione della pubblicazione più usata dagli specialisti del personale per essere aggiornati su fisco, lavoro e previdenza. Il servizio online e l’app consentono di avere sempre sotto mano le ultimissime novità giuslavoristiche

 

 

Da oltre sessant’anni è lo strumento di riferimento, sempre aggiornato, per chi si occupa di amministrazione e gestione delle risorse umane: anche quest’anno torna il Compendio Inaz sulle norme di lavoro, fisco e previdenza. Oltre al volume cartaceo sono disponibili anche il servizio online e l’app per iOs e Android, aggiornati trimestralmentesulle norme che disciplinano il lavoro dipendente e i relativi adempimenti fiscali e previdenziali.

 

Il Compendio 2018, a cura del Centro Studi Inaz con la collaborazione di Luciano Rimoldi, contiene le più recenti novità giuslavoristiche, come quelle che riguardano le misure per la conciliazione vita-lavoro e il welfare aziendale.

L’impostazione è semplice e intuitiva, con tabelle ed esemplificazioni pensata per dare soluzioni pratiche ad uso dei professionisti e degli specialisti del personale: sia coloro che accostano per la prima volta alla materia, sia chi che opera già da tempo e intende approfondirne i meccanismi. Il Compendio 2018 è un concentrato dell’esperienza e del know-how del Centro Studi Inaz, struttura che dialoga con imprese e professionisti avvalendosi dei migliori esperti.

 

Lapp del Centro Studi Inaz, disponibile su Apple Store e Google Play, consente di accedere al Compendio, all’Informatore e a video multimediali e podcast per una formazione professionale completa.

Per i nuovi abbonati al periodico settimanale “L’Informatore Inaz” il Compendio online è fornito a titolo gratuito.

 

Compendio Inaz 2018

Norme del lavoro e amministrazione del personale

a cura del Centro Studi Inaz

con la collaborazione di Luciano Rimoldi

Volume cartaceo: 29,00 €

Compendio online, aggiornato trimestralmente: 31,00€ (+ IVA 4%)

Si può acquistare online sullo shop Inaz: www.inaz.it

Precedente Premio Internazionale Massimo Urbani: annunciati i vincitori Successivo Presentato il masterplan per l’area Expo di Milano