Archivio tag: civitanova Marche

Xiaomi sbarca nelle Marche il 25 settembre

Xiaomi, leader mondiale nella tecnologia, continua a espandersi sul territorio italiano e annuncia l’apertura di un nuovo Xiaomi Store a Civitanova Marche. Lo store sarà il primo nella Regione Marche, ma soprattutto sarà il primo di una lunga serie ad essere inaugurato come “Xiaomi Store” – senza il prefisso “Mi” che ha caratterizzato l’azienda nell’ultimo decennio.

Sabato 25 settembre alle ore 10.30 saranno ufficialmente aperte per la prima volta le porte del nuovo Xiaomi Store all’interno del Centro Commerciale Cuore Adriatico di Via S. Costantino, a Civitanova Marche (MC). 6 dipendenti accoglieranno tutti i fan del brand e gli utenti che vorranno visitare i 198mq di superficie dedicati all’ecosistema Xiaomi, tra cui le ultimissime novità presentate sul mercato italiano.

In occasione dell’inaugurazione, tutti i presenti potranno “toccare con mano” il nuovissimo Xiaomi 11T Pro per lasciarsi trasportare dalla travolgente Cinemagic di questo smartphone. Inoltre, durante la giornata di inaugurazione saranno organizzate due “Xiaomi Classroom” della durata di 20 minuti ciascuna, giusto il tempo di una ricarica, dedicate a tutti coloro che desiderano scoprire di più sulle principali caratteristiche del nuovo dispositivo dal comparto camera, al display fino alla ricarica ultra-rapida.

“È entusiasmante poter portare i nostri prodotti e la nostra filosofia anche nelle Marche. Abbiamo voluto fortemente l’apertura di questo Xiaomi Store per ricambiare l’affetto e la fiducia dei fan marchigiani che richiedevano da tempo la nostra presenza fisica in questa zona” – afferma Davide Lunardelli, Head of Marketing di Xiaomi Italia. “Questa nuova apertura sotto il nome di Xiaomi Store renderà il nostro brand ancora più riconoscibile ed è un’ulteriore dimostrazione che il nostro percorso di espansione sta proseguendo rapidamente e con grande determinazione”.

Colloqui di lavoro a Civitanova Marche

Il mercato del lavoro è in forte ripresa e le offerte di lavoro gestite da Randstad, primo operatore mondiale nei servizi per le risorse umane, nel trimestre giugno-agosto sono cresciute del 45% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, del 58% rispetto al 2019. L’IT è il settore con più opportunità – soprattutto per web developer, backend developer, cloud specialist, mobile developer e security specialist – insieme all’edilizia e ai trasporti, ma è forte anche la richiesta di magazzinieri, operai metalmeccanici, commerciali, amministrativi, addetti marketing e specialisti delle risorse umane.

Per aiutare le imprese a sostenere la ripartenza del mercato del lavoro e facilitare l’incontro fra domanda e offerta di opportunità professionali, Randstad organizza un recruiting day in oltre 200 città sull’intero territorio nazionale.

L’appuntamento è martedì 28 settembre, dalle 09.00 alle 17.30: Randstad accoglierà i candidati in cerca di un impiego all’interno delle sue filiali, dove potranno sostenere un colloquio con un recruiter esperto e ricevere una valutazione dei propri punti di forza e di debolezza, valutare e candidarsi alle offerte di lavoro in linea con il proprio profilo e apprendere come prepararsi e affrontare un colloquio in azienda.

Nella provincia di Macerata i colloqui fra i candidati del territorio e i recruiter di Randstad si svolgeranno nella filiale di Civitanova Marche, in via Giuseppe Giusti 3.

“Le offerte di lavoro gestite dalle nostre filiali sono cresciute non soltanto rispetto allo scorso anno, ma anche nel confronto col 2019, prima che scoppiasse l’emergenza – commenta Elena Parpaiola, Amministratore Delegato Randstad Italia -. È il segnale che il mercato del lavoro è in ripresa e presenta molte opportunità interessanti in tutte le zone del paese e in diversi settori. Il nostro impegno è sostenerne la crescita facilitando l’incontro fra domanda e offerta di lavoro in tutti quei territori dove ci sono aziende che vorrebbero assumere ma non trovano il personale di cui hanno bisogno e candidati che cercano occasioni per entrare o ricollocarsi nel mercato”.

Per partecipare al recruiting day è necessario prenotare il proprio colloquio via mail o chiamando la filiale della località più vicina che aderisce all’iniziativa. Il colloquio si svolgerà nel rispetto della normativa sanitaria vigente e al momento non è previsto obbligo di Green Pass, i posti sono limitati alla massima disponibilità dei recruiter. A questo link la ricerca delle filiali aderenti tramite codice postale: https://bit.ly/recruitingday28settembre2021.

Marchestorie, doppia tappa in provincia di Macerata

Marchestorie fa tappa in provincia di Macerata con un doppio appuntamento: mercoledì 25 agosto in piazza della Libertà a Macerata e il primo settembre al Varco sul mare di Civitanova Marche, alle ore 21.

La manifestazione, fortemente voluta dalla Regione Marche e organizzata dall’AMAT e dalla Fondazione Marche Cultura, è stata presentata nella sala consiliare della Provincia di Macerata.

Marchestorie è il Festival dei borghi marchigiani – ha dichiarato il direttore artistico Paolo Notari in conferenza stampa – che valorizza le storie dei nostri Comuni, raccontate con immagini e interventi musicali grazie anche a 850 artisti locali tra gruppi folkloristici e bande. La provincia di Macerata è quella che ha più borghi coinvolti, ben venti che hanno risposto ad un bando della Regione. Questo festival, che va dal 2 al 19 settembre e che coinvolgerà 54 Comuni marchigiani, viene anticipato da Marchestorie show che proprio domani sarà a Macerata e il 1 settembre a Civitanova Marche, dove si chiude questo minitour”.

Sarà una vera e propria festa di tutto il territorio marchigiano, dal mare alle montagne per conoscere le nostre meravigliose città e i luoghi più nascosti o misteriosi; assaggiare cibi nuovi e rincorrere emozioni inedite, seguendo le trame di una conoscenza che si fa spettacolo e divertimento.

“È un’iniziativa che offre particolare risalto e attenzione al nostro meraviglioso entroterra, composto da tantissimi borghi ricchi di storia, arte, civiltà e umanità – ha affermato il Presidente della Provincia Antonio Pettinari – . Questi borghi, oggi, vivono con difficoltà a seguito del terremoto, ma desiderano fortemente rimettersi in cammino. Sottolineo la decisione dell’Amministrazione regionale che con questo Festival ha voluto mettere in risalto la ricchezza del nostro territorio, a loro va il plauso dell’intera comunità provinciale”.

La serata, condotta dall’inviato Rai Uno Paolo Notari con la regia di Sabino Morra, vedrà sul palco grandi artisti: Gastone Pietrucci de La Macina, la fisarmonicaorchestra di Diego Trivellini, il gruppo Li Pistacoppi di Macerata, quello folk Città di Matelica, il circo Takimini e il barman Stefano Renzetti con le Marche nel bicchiere.

“Un plauso a chi ha promosso questa prima edizione di Marchestorie che ha visto la luce in un anno particolare, ma che probabilmente ha trovato la spinta proprio dalla resilienza e dalla voglia di rinascita che si legano in modo indissolubile alla promozione delle bellezze del nostro territorio – è intervenuto il sindaco di Macerata Sandro Parcaroli -. Marchestorie ci darà l’opportunità di compiere un viaggio unico di scoperta e consapevolezza attraverso le narrazioni e le tradizioni del nostro territorio; solo conoscendo in modo profondo la nostra storia possiamo promuovere le Marche, ovunque, nel mondo”.

A Macerata si parlerà di fisarmonica e ci sarà anche un omaggio al grande Gimmy Fontana. Ha concluso il sindaco di Civitanova, Fabrizio Ciarapica: “Abbiamo la necessità di lavorare insieme, questa doppia data in provincia di Macerata è più che simbolica. È la testimonianza che i due Comuni stanno portando avanti insieme un lavoro che valorizza e che porta beneficio a tutto il territorio, con spirito di collaborazione, mettendo da parte ogni campanilismo”.

Crisi ristoratori, a Civitanova Marche arriva Alfonsino e assume 50 rider

Per supportare i ristoratori ed evitare il crollo dei clienti, a Civitanova Marche sta per arrivare Alfonsino, il delivery sostenibile che permette di ordinare anche da Facebook . Già attivo in oltre 300 comuni di Italia, per l’avvio del servizio di consegne di cibo a domicilio nella città pugliese assumerà 50 rider.

Da una recente analisi Coldiretti/Censis, la consegna di pasti a domicilio dopo l’emergenza sanitaria, interessa quasi quattro italiani su dieci che hanno ordinato dal telefono o dal proprio pc pizza, piatti etnici o veri e propri cibi gourmet durante l’anno.

Ma se i grandi colossi del food delivery puntano a coprire le grandi città italiane, a fornire un servizio di consegne a domicilio ai piccoli centri, è Alfonsino Delivery, che permette di ordinare dai migliori ristoranti, trattorie, sushi bar della città in modo semplice, via chat su Facebook Messenger oppure attraverso la classica App e ricevere il proprio pasto in 30 minuti. Proprio in questi giorni, dopo le aperture nelle città marchigiane di Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto e Macerata, il servizio di Delivery annuncia di raggiungere Civitanova Marche, permettendo così agli abitanti che vivono nel raggio di 4 km dal centro di poter ricevere comodamente a casa il proprio pasto in 30 minuti.

Nato a Caserta nel novembre del 2016, dall’ingegno ed intuizione di Carmine Iodice, Domenico Pascarella e Armando Cipriani, Alfonsino è già attivo in più di 300 comuni italiani, 6 regioni e può contare su oltre 700 ristoratori partner tra cui Burger King, Grom e Old Wild West.

Per Civitanova Marche la startup vuole assumere entro i prossimi mesi una cinquantina di nuovi collaboratori,

Ex Liceo Scientifico di Civitanova, firmato l’accordo sulla riqualificazione urbanistica

Firmato ieri mattina nella sede della provincia di Macerata l’accordo di programma della riqualificazione urbanistica dell’area sede dell’ex Liceo Scientifico di proprietà della Provincia, tra il presidente Antonio Pettinari, e il Sindaco di Civitanova Marche, Fabrizio Ciarapica.

L’atto segna la conclusione dell’iter procedurale e comporta la definitiva variante urbanistica che, per quanto riguarda la Provincia, è terminata con l’approvazione del decreto da parte del presidente, mentre per il Comune di Civitanova Marche deve essere ratificato dal Consiglio comunale.

Con tale variante le due amministrazioni hanno convenuto di riqualificare il quartiere di Fontespina, prevedendo dei servizi aggiuntivi quali un supermercato e altri, una nuova viabilità con l’innesto in sicurezza tramite una rotatoria sulla statale Adriatica e una serie di interventi legati alla realizzazione di parcheggi e di verde pubblico.

Sarà così definitivamente risolto il problema costituito dalla mancanza di tali servizi e dalla presenza degli immobili dell’ex Liceo Scientifico che nel tempo si sono degradati ulteriormente, creando preoccupazioni anche per gli stessi residenti, sotto il profilo della sicurezza e della vivibilità della zona.

“La condivisione di questo percorso – afferma Antonio Pettinari -, avviato con la precedente Amministrazione comunale, si configura come un esempio di vera e sostanziale collaborazione tra enti pubblici e a cui volentieri la Provincia ha partecipato per questa che si può definire una vera opera pubblica di riqualificazione e per la quale ha anche rinunciato a una maggiore valutazione dell’area da dismettere. C’è grande soddisfazione per aver raggiunto un obiettivo perseguito da anni e che nel tempo sembrava non raggiungibile, dopo vari tentativi di vendita non andati a buon fine”.

L’assetto urbanistico prevede un’area a destinazione commerciale di 2.500 mq e una di destinazione direzionale di 2.000 mq; mentre è confermata l’esclusione di qualsiasi destinazione residenziale.

Per l’immobile è stata accolta l’offerta di 1,715 milioni di euro da parte di una società e sono in corso gli atti di stipula del relativo contratto di acquisto, la cui firma è prevista nei prossimi giorni.

“Chiudiamo un iter che va avanti da tantissimi anni – dichiara Fabrizio Ciarapica – e che offre una svolta straordinaria per il quartiere e per la città. Un’opera di riqualificazione urbana modo importante per la zona nord di Civitanova, che va a sanare il problema annoso di Fontespina, dal punto di vista viario e della vivibilità. Oggi è un giorno importante, che arriva dopo anni di lavoro, per la crescita della città”.

Civitanova Marche, sì alla rotatoria di Costamartina

La rotatoria di Costamartina di Civitanova Marche diventerà realtà. Il presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari ha infatti approvato il nuovo progetto preliminare. “Abbiamo rimodulato il progetto che risaliva a diverso tempo fa – afferma – alla luce delle esigenze e delle normative sopraggiunte.

Continua a leggere

Torna a Civitanova Marche ‘Cartacanta Festival’

Questa edizione del Cartacanta Festival, la 22esima, si farà ricordare per gli affiches. Quelli del grafico francese Alain Le Quernec in mostra da sabato 5 a domenica 27 settembre 2020 in due eleganti location: Spazio Multimediale San Francesco, piazza della Libertà a Civitanova Alta, e la Palazzina Lido Cluana, Viale Matteotti 1 a Civitanova Marche. Ingresso libero sabato e domeniche dalle 17.00 alle 20.00, per visite guidate e di gruppo infrasettimanali scrivere a [email protected]

Un’altra mostra internazionale da Cartacanta per la città: dopo la Cina, Cuba, Iran e altri, si punta ancora a produrre memoria attraverso il design della comunicazione visiva. Una mostra disegnata e coloratissima che si riallaccia piacevolmente alle esperienze della Pop Art, ai comics, al teatro.

Alain Le Quernec sarà a Civitanova Marche sabato 5 settembre ore 18.00 Spazio Multimediale San Francesco per l’inaugurazione di questa sua esposizione, già in programma a primavera prima dell’emergenza sanitaria.
Le Quernec, nella sua sterminata opera grafica quasi del tutto dedicata alla cultura, alla politica e ai temi sociali (vero e irrinunciabile maestro per la ‘grafica di pubblica utilità’), non rinuncia mai a rifarsi al suo personalissimo e sapido mondo dell’Utopia.

Perché un po’ di utopia ci vuole sempre, l’Associazione Cartacanta lo sa, e con la costituzione del Museo MAGMA (inaugurazione a ottobre presso la sede in piazza Garibaldi a Civitanova Alta) l’offerta culturale si arricchisce soprattutto a livello internazionale e si struttura intorno a una città che dal mare guarda il mondo e da sempre sa farsi ammirare, riempendo con proposte destagionalizzate e sempre più interessanti, contenitori sorprendenti da ogni punto di vista.

Fonte Comune di Civitanova Marche

Venduto l’ex-Liceo Scientifico di Civitanova Marche

Si è conclusa la procedura di vendita dell’ex-Liceo Scientifico di Civitanova Marche, situato nel quartiere Fontespina, ed è in corso l’iter necessario per la stipula dell’atto.

La Provincia di Macerata, infatti, a seguito della manifestazione di interesse all’acquisto, formulato da una società che aveva offerto 1 milione e 715 mila euro, aveva iniziato una procedura pubblica per verificare eventuali ulteriori offerte.

La vendita dell’ex-Liceo Scientifico rappresenta un ottimo risultato per l’Amministrazione provinciale su più fronti: da un punto di vista economico-finanziario permette di incamerare importanti risorse per effettuare investimenti; ancora più importante è il profilo urbanistico-ambientale, ai fini di una vera e propria opera pubblica di riqualificazione del quartiere.

“Del resto era questo l’obiettivo della Provincia, condiviso dal Comune di Civitanova Marche, posto alla base della variante urbanistica – afferma il presidente Antonio Pettinari -, che seppur riduceva il valore dell’area tuttavia permetteva di procedere alla sua riqualificazione. Dunque, finalmente si definisce una questione che, in questi anni, ha provocato numerosi disagi alla zona a causa del degrado della struttura e dei problemi di sicurezza; unitamente alla necessità di un effettivo miglioramento del quartiere. C’è tutta la soddisfazione per un obiettivo complesso che è stato raggiunto poiché perseguito costantemente fin dall’insediamento di questa Amministrazione nel 2011”.

Per l’accesso viario, Fontespina potrà contare sulla costruzione di una rotatoria che costituirà il nuovo accesso in sicurezza per la zona, con un innesto sulla statale 16. Anche con gli interventi previsti, il quartiere sarà completamente rigenerato.

La Provincia, d’intesa con il Comune di Civitanova Marche, ha predisposto l’accordo di programma, a seguito della bozza preliminare firmata alcuni mesi fa e potrà essere fin da subito firmato dal presidente Antonio Pettinari e dal sindaco Fabrizio Ciarapica.

Con tale firma, l’accordo sarà esecutivo per quanto riguarda la Provincia, mentre per il Comune, dopo la sottoscrizione del sindaco, sarà necessaria la ratifica da parte del Consiglio comunale di Civitanova. Nel frattempo è stato anche predisposto il contratto di acquisto.

Subito dopo la chiusura degli adempimenti, si potranno eseguire gli interventi sopra annunciati, di notevole interesse sia per il quartiere, che potrà usufruire di più servizi, che per la città.

Lotto, a Civitanova Marche una vincita da 67mila euro

Inizio di settimana fortunato a Civitanova Marche, in provincia di Macerata, dove è andata la vincita più alta dell’ultimo concorso del Lotto. Nelle estrazioni del 17 agosto – tenute eccezionalmente di lunedì dopo la festività di Ferragosto – il giocatore marchigiano, spiega agipronews, ha portato a casa un premio di 67.500 euro grazie a una giocata di quattro numeri (56 62 89 90 sulla ruota di Roma) con cui ha realizzato sei ambi, quattro terni e una quaterna. Le vincite totali del concorso di ieri sfiorano invece i 5 milioni di euro.

Civitanova Marche: oggi è tornata la ‘Fiera del mare’

Foto da Pixabay

Oggi, 28 giugno, a Civitanova Marche, sul litorale Piermanni, c’è la storica Fiera del mare, giunta alla sua 35a edizione.

La rassegna, aperta alle 8, chiuderà alle 20 sul lungomare sud di Civitanova Marche, dove saranno presenti più di cento bancarelle con prodotti diversi, dall’abbigliamento alle calzature, dall’oggettistica ai prodotti alimentari.

Come per il mercato settimanale, scatta il protocollo di sicurezza anticontagio a cui dovranno attenersi gli ambulanti e i clienti che acquistano la merce presso le bancarelle.