Archivio tag: San Ginesio

Il primo centro di Arte Zen e Cultura Giapponese a San Ginesio

E’ stato inaugurato a San Ginesio nelle Marche WABISABICULTURE, il primo centro di Arte Zen e Cultura Giapponese, alla presenza di tutte le autorità locali tra cui il Vicepresidente della Regione Marche Mirco Carloni, Il sindaco Giuliano Ciabocco e Leo Achilli dell’Ambasciata Giapponese a San Marino.

WABISABICULTURE è stato concepito per diffondere la cultura Giapponese seguendo la filosofia estetica e armonica del Wabi-Sabi che ha combinati la bio architettura rurale Italiana Marchigiana in pietra e mattoni con quella Giapponese lignea con ampie travature e materiali naturali come i tatami di Kyoto. Il Centro è destinato ad ospitare visitatori come architetti, designer, artisti, musicisti, poeti, filosofi e giornalisti nonché amanti del Giappone tradizionale e delle Arti Meditative favorendo e promuovendo la Cultura e il Turismo Giapponese con un ponte ideale Italia-Giappone. il Centro è stato recensito anche da importanti network Giapponesi come TokyoTv e Asahi Tv che hanno inviato le loro troupe direttamente a Wabisabiculture.

Risanamento frana vicino a San Ginesio

Sono iniziati i lavori di risanamento della frana localizzata nella vicinanza di San Ginesio, sulla provinciale 126, per un importo complessivo di 220mila euro.

La frana, presente già da alcuni anni e tamponata con interventi di ricarica, ha subito un aggravamento, con il cedimento di una porzione di valle della sede stradale pavimentata e della sovrastruttura e, quindi, è stato necessario restringere la carreggiata per evitare il passaggio degli automezzi a ridosso della stessa.

L’intervento prevede principalmente la realizzazione di un’opera di contenimento del corpo stradale, consistente in una paratia composta da circa 90 pali, opportunamente collegati con un cordolo in cemento armato per l’intera lunghezza della frana. L’operazione comprende anche la regimazione delle acque, nonché l’asfaltatura del tratto interessato e la messa in opera di barriere di sicurezza.

La Provincia di Macerata ha appaltato questo lavoro alla ditta Progeco Costruzioni Generali di Muccia.

“L’intervento è stato finanziato con risorse proprie dell’Amministrazione provinciale – dichiara il Presidente Antonio Pettinari – per ripristinare le condizioni normali di circolazione. Durante i lavori sarà comunque garantito il passaggio veicolare, con un senso unico alternato”.

San Ginesio, chiusura temporanea di un tratto della provinciale 59

La Provincia di Macerata ha disposto con una ordinanza la chiusura temporanea di un tratto, che va dal km 1+300 al km 1+400, della provinciale 59 “Lambertuccia”, nel territorio di San Ginesio, fuori del centro abitato. Il divieto di transito è valido per tutti gli automezzi, per il periodo che va dal 31 agosto all’11 settembre.

La chiusura della provinciale, per l’intera larghezza della carreggiata, è necessaria per procedere all’esecuzione dei lavori di consolidamento del corpo stradale.

In questi giorni la ditta che eseguirà l’intervento sta provvedendo all’installazione della segnaletica stradale di cantiere necessaria e alla segnalazione, con adeguato anticipo dell’interruzione della circolazione ai km 1+300 e km 1+400, nonché all’installazione delle segnalazioni delle deviazioni e dei percorsi alternativi.

“Ci dispiace creare disagi al traffico veicolare per alcuni giorni – afferma il presidente Antonio Pettinari – ma si tratta di lavori necessari per la messa in sicurezza della strada”.

Risanamento della frana vicino a San Ginesio

La Provincia di Macerata ha approvato il progetto esecutivo per il risanamento della frana localizzata nella vicinanza di San Ginesio, sulla provinciale 126, per un importo complessivo di 220 mila euro.

La frana, presente già da alcuni anni e tamponata con interventi di ricarica, ha subito un aggravamento, con il cedimento di una porzione di valle della sede stradale pavimentata e della sovrastruttura e, quindi, è stato necessario restringere la carreggiata per evitare il passaggio degli automezzi a ridosso della stessa.

Il movimento franoso ha un’estensione attuale di 70 metri e ha provocato il taglio e l’abbassamento di una parte della sovrastruttura stradale, con conseguente spostamento a valle di alcuni metri di un pozzetto di raccolta.

I tecnici della Provincia hanno effettuato diversi sopralluoghi per valutare l’entità del dissesto, la tipologia d’intervento necessaria e per eseguire un rilievo plano-altimetrico, al fine di acquisire i dati fondamentali per una corretta progettazione.

Il progetto prevede principalmente la realizzazione di un’opera di contenimento del corpo stradale, consistente in una paratia composta da circa 90 pali, opportunamente collegati con un cordolo in cemento armato per l’intera lunghezza della frana. L’operazione comprende anche la regimazione delle acque, nonché l’asfaltatura del tratto interessato e la messa in opera di barriere di sicurezza.

“Ripristiniamo le normali condizioni della viabilità – afferma il Presidente Antonio Pettinari – con risorse dell’Ente, previste nel bilancio 2020. Sono già iniziate le procedure di appalto per eseguire quanto prima i lavori. Durante l’intervento sarà garantita la transitabilità dell’arteria, a senso unico alternato”.

A San Ginesio 24 studenti del Liceo “Jean-François Millet” di Cherbourg-Octeville

STUDENTI DEL LICEO FRANCESE “JEAN – FRANCOIS MILLET” IN PROVINCIA
proseguono da ormai 17 anni gli scambi culturali tra i due licei

Nell’ambito del progetto europeo “Erasmus Plus KA2” i ragazzi del Liceo Linguistico “Alberico Gentili” di San Ginesio hanno ospitato 24 studenti del Liceo “Jean-François Millet” di Cherbourg-Octeville in Bassa Normandia (Francia). Quest’anno, il progetto aveva come tema il rapporto tra l’opera teatrale e l’opera lirica: il titolo, infatti, è “Tutti all’Opera!”. L’obiettivo finale era quello di permettere ai giovani di ogni estrazione sociale di riconoscersi nelle opere teatrali e musicali prodotte dalla cultura europea nell’arco temporale di diversi secoli. Il progetto è sicuramente innovativo perché intende procedere allo studio e approfondimento delle caratteristiche di un testo teatrale messo in musica e rappresentato sia come opera in prosa sia come opera lirica ponendosi in linea di continuità con altre esperienze messe in atto nell’ambito dei progetti europei di anni precedenti. In tale contesto gli studenti italiani hanno lavorato ad un laboratorio teatrale su “Rigoletto” di Verdi partendo dal testo originale francese di Victor Hugo, con l’aiuto della regista Gabriela Eleonori; gli studenti francesi hanno analizzato “Il Barbiere di Siviglia” di Rossini, proponendone un’interpretazione del tutto originale.
Oggi gli studenti hanno colto l’occasione per visitare la Sala Consiliare della Provincia di Macerata; accompagnati dalle docenti francesi Evelina Bologna-Tollemer e Claire Fournier e dagli insegnanti Giuliano Valeri, Mariella Orlandi e Andrea Violi, coordinatori da tempo del progetto di scambi educativi sostenuti dalla Dirigente scolastica prof.ssa Luciana Salvucci hanno avuto modo di apprezzare, grazie al Presidente del Consiglio Provinciale Paolo Cartechini le bellezze architettoniche della Sala del Consiglio.
Gli studenti, durante la visita, hanno espresso la loro soddisfazione per il gemellaggio che, ormai al suo diciassettesimo anno, rappresenta un’esperienza decisamente formativa non solo dal punto di vista linguistico ma anche dal punto di vista relazionale ed umano. L’incontro si è concluso con lo scambio di doni.

San Ginesio: Antica Fiera di Sant’Andrea

Domenica 25 novembre 2012 per l’intera giornata a SAN GINESIO (MC) per le vie del centro avrà luogo l’Antica Fiera di Sant’Andrea e Fornarina d’inverno. L’evento si inserisce in tre giorni di manifestazioni (24-25 e 30 novembre 2012), in cui verrà rievocata anche la Battaglia della Fornarina, combattuta fra ginesini e fermani il 30 novembre 1377, giorno dedicato a Sant’Andrea, ritenuto artefice della vittoria dei Ginesini.

IL PROGRAMMA DEL 25 NOVEMBRE:

Ore 10 – 20 Mercatini natalizi, artigianato artistico, animazione. –

Ore 13.00 – 20.00 Nelle taverne di medievalia, polenta e polentone, salsicce e maialino, tagliatelle alla marinara e pesce fritto, dolci e vino.

Ore 15,00 – 20.00 Eventi espositivi – Scriptorium di Medievalia “Forse un mattino andando” – Fotografie di Roberto Dell’Orso, a cura di BrugianoCamera. “Palio d’artista” – Esposizione dei Palii di San Ginesio interpretati dagli artisti ginesini. Esibizione degli arcieri, dei balestrieri, dei tamburini e degli sbandieratori di San Ginesio con la possibilità per i visitatori di tirare con l’arco storico, di lanciare la bandiera e di suonare il tamburo. Inizio delle visite guidate ai luoghi di interesse storico ed artistico.

Ore 15,30 e 17,00 Teatro Comunale G.Leopardi – Spettacolo di burattini a cura della Compagnia “Il Gufo” di Jesi

Ore 17,00 – Foyer del teatro Conversazione del Prof.Luigi M. Armellini “Il quadro di Sant’Andrea”. Esibizione nel centro storico degli Errabundi musici (foto).

Ore 21,30 Teatro G. Leopardi – Stagione musicale 2011/2012 Errabundi musici – “De mundi iniquitate”.

Stagione teatrale-musicale Teatro comunale G. Leopardi di San Ginesio


Stagione teatrale-musicale Teatro comunale G. Leopardi di San Ginesio. Stagione 2011-2012.

La stagione 2011-2012 del Teatro Leopardi di San Ginesio, in linea con quanto proposto negli ultimi 3 anni, si contraddistingue ancor più per una connotazione musicale.
Per riprendere le parole del musicista-scrittore Massimo Zamboni, ospite quest’anno del Teatro Leopardi con “Azzurro Sussurrato”, la musica moderna sempre più a fatica si accontenta di definirsi tale ed è incapace di accettare i luoghi deputati in cui riteniamo che la musica si dovrebbe esporre: i club, le birrerie, le discoteche, i festival. Musica necessaria, ora più che mai, in un momento in cui all’espressione musicale è richiesto il solo ruolo di intrattenimento per ascoltatori senza orecchie o di sottofondo per gli acquisti. Al massimo, di celebrare la fisicità del corpo di un cantante; ma questo è davvero troppo poco. Queste esigenze fanno nascere l’urgenza di portare la musica in luoghi diversi, altri ed alti dov’è richiesto ascolto e riflessione, dove la musica non è solo successione di note, ma detentrice di valore spirituale e poetico. Musica diretta e pura, a prova di barriere e sovrastrutture.

In questa direzione, afferma l’assessore Simone Tardella, va la proposta del nostro “TeatrOspitale” Leopardi San Ginesio: “la musica altra ed alta, in un luogo dove possa insinuarsi tra i silenzi, espandendosi senza dividere le persone in categorie di età o di interesse”.

Gli artisti e le proposte musicali: spiccano i nomi dei musicisti Marco Parente (27 ottobre) e Marco Notari (3 marzo), che presenteranno i loro nuovi album, votati tra i migliori del 2011 dalle riviste e critica del settore.
La prima della stagione è venerdì 7 ottobre, con The Bastard son of Dionisio (lanciati da X Factor), in una serata che prevede anche l’esibizione dei maceratesi Family Portrait.
L’8 ottobre Black Eyed Dog -già con Cesare Basile-, che presenterà l’ultimo EP. E’ poi la volta di Alessandro Fiori dei toscani Mariposa (7 dicembre).
Poi i milanesi Sur Sum Corda (31 marzo) e il musicista marchigiano Paolo Bragaglia con Synusonde: glitch music electro-acustico (14 aprile).
Spazio anche al tradizionale appuntamento con la Corale Bonagiunta – concerto dedicato al 150° (29 dicembre), e Corpo Bandistico di San Ginesio (15 gennaio), nonché all’opera di G.Donizetti “L’elisir d’amore” (9 aprile) con la Nuova Orchestra Regionale delle Marche.
Il cartellone della prosa:
“Le ciliegie sono mature” di e con Marta Ricci (6 novembre), patrocinato dall’ANPI Macerata;
il reading poetico “una confessione a cavallo fra attualità e introspezione” del giornalista-scrittore Massimo Del Papa (12 novembre);
“Morso di Luna Nuova” di Erri De Luca, in scena la Compagnia Luna Nova;
il Teatro Rebis con “io non so cominciare” (24 marzo);
“da giovedì a giovedì”, commedia brillante liberamente adattata dalla regista della Compagnia Teatrale di San Ginesio, Alba Piatti.
Il 5 maggio il musical “Il Marchese del Grillo” della Musicanova di Falconara M.ma.
La stagione della commedia amatoriale, come ormai tradizione, prevede 4 date ed è affidata alla sapiente organizzazione Associazione Tradizioni Sanginesine.

Teatro Leopardi di San Ginesio, come sempre…TeatrOspitale (in talune serate aperitivo-cena al foyer del teatro).

Per conoscere la stagione in ogni dettaglio: www.sanginesio.sinp.net. fb: “teatro leopardi san ginesio”.

Per il Comune di San Ginesio
Gli assessori Simone Tardella e Adriano Campugiani.

SCUOLE. L’EX MAGISTRALE DI SAN GINESIO IN TRASFERIMENTO ALLA PROVINCIA


Le vacanze estive per le scuole coincidono sempre con il periodo di maggior lavoro per il settore edilizia scolastica della Provincia, impegnata a concentrare in questo periodo i lavori di manutenzione e di adeguamento dei vari edifici. anche sul piano amministrativo l’impegno si concentra sui problemi delle logistica scolastica. Proprio per affrontare e dare soluzioni a diverse problematica di edilizia scolastica, il presidente della Provincia, Antonio Pettinari, ha incontrato il sindaco di San Ginesio e presto incontrerà altri Sindaci interessati a questioni diverse, ma tutte urgenti, concernenti le sedi scolastiche.
Con il Comune di San Ginesio c’è da attuare sul piano amministrativo il trasferimento alla Provincia dell’immobile che ospita l’Istituto d’istruzione superiore (ex Magistrale) e l’incontro con il sindaco Mario Scagnetti è servito al presidente Pettinari per definire gli aspetti tecnico-amministrativi necessari al passaggio dell’immobile che il Comune ha ultimato di ristrutturare con i fondi delle leggi 61/98 (ricostruzione post-terremoto). Presenti all’incontro anche i dirigenti dei settori scuola, Graziella Gattafoni, ed edilizia scolastica, Stefania Tibaldi, i rappresentanti della Provincia hanno preso atto dei lavori eseguiti dal Comune, come illustrati dal sindaco Scagnetti, e che ora dovranno essere collaudati. Si tratta di opere sia strutturali (realizzazioni di sottofondazioni e consolidamento delle volte), sia di opere di messa a norma dell’edificio: scale di sicurezza in acciaio, ascensore per il superamento della barriere architettoniche, impianti elettrico ed antincendio, nuovi servizi igienici.
Appena sarà perfezionato il trasferimento dell’ex Magistrale, tutta l’edilizia scolastica superiore di San Ginesio risulterà in gestione alla Provincia. Analoga procedura, infatti, fu seguita lo scorso anno per il trasferimento dell’immobile adibito a sede dell’Istituto professionale di Stato per l’industria e l’artigianato.
Altri incontri il presidente Pettinari sta programmando per le prossime settimane con i sindaci di Corridonia, Recanati e San Severino, cioè con Comuni che hanno in gestione immobili destinati all’edilizia superiore da trasferire alla Provincia.
Sono inoltre previsti anche incontri con i sindaci di Camerino e Cingoli. Per la città ducale i problemi da discutere in materia di edilizia scolastica sono diversi, ma in particolare c’è la questione del cosiddetto “Campus”, mentre le problematiche nelle città “Balcone delle Marche” è legata alla crescita esponenziale del numero degli iscritti all’istituto alberghiero che, di conseguenza, necessità di maggiori spazi.